+393461326700
fattidistoriateatro@gmail.com

IL 56 – Storia di calcio e carri armati

Tra il 1950 e il 1956, c’era una squadra di calcio che pareva imbattibile. Era la nazionale dell’Ungheria. Capitanata dal mitico Ferenc Puskàs, in quei 6 anni perse solo una partita, giocando un calcio tecnicamente sopraffino e incredibilmente moderno.

I carri armati sovietici del 1956 a Budapest imposero una scelta, sia alla gente comune che ai giocatori: ci fu chi rimase, e chi scappò all’estero.

Il risultato fu lo sfaldamento della squadra ma anche dell’identità nazionale.

25 anni dopo, una partita commemorativa riunisce, in campo e sugli spalti, uomini che presero strade diverse. E che sono costretti a riflettere sui motivi delle proprie scelte, scoprendoli molto più nebulosi di quello che credevano.

Tra epopee sportive e tragedie sociali, il racconto appassionato di un sogno morto troppo presto

#calcio #sport #politica #scelte #scuole

HIGHLIGHTS: Fra i partecipanti alla V edizione di IT Festival, svoltasi alla Fabbrica del Vapore di Milano all’inizio del mese di giugno 2017, e alla I edizione del Football Festival nel 2018